venerdì 21 aprile - Yvan Rettore

Il lavoro precario è la regola

Oggi, il precariato nel mondo del lavoro è la regola, tanto che quando ci dicono che la disoccupazione è diminuita, evitano abilmente di segnalare che la povertà continua ad aumentare, perché ormai vi è una massa di precari che non riesce più ad arrivare a fine mese!
Lo sfogo dei giovani a riguardo non è quindi soltanto giusto, ma sacrosanto!
Ovviamente non devono mai mollare e continuare a credere in loro stessi, perché le occasioni si trovano soltanto se si persevera nel cercarle.
Anch'io a 41 anni, in piena crisi, mi sono dovuto reinventare un lavoro. Non è stato facile, anzi direi che a volte ho visto i sorci verdi (tanto da avere vissuto forti momenti di depressione), ma non mi sono mai arreso.
Sono convinto però che per spuntarla davvero, bisognerebbe creare occasioni di convergenza tra giovani con qualità e voglia di fare, per permettere loro di fare impresa o quantomeno di crearsi un futuro indipendente dalle aziende rapaci che sono purtroppo ancora troppo presenti nell'economia del nostro paese.
Uniti si vince!
 
Yvan Rettore



Lasciare un commento