lunedì 28 novembre 2016 - loredana michelon

Come dare un aiuto ai terremotati di Abruzzo e Marche

JPEG - 246.3 Kb
Antonello "il caciaro"

Non sempre, ma capita che alcune volte anche manifestazioni come Abbiategusto ad Abbiategrasso che sono un po’ il simbolo dell’abbondanza ma non solo, anche della possibilità di piccoli produttori di farsi conoscere anche in altre regioni e città POSSONO ESSERE FONTE DI SOLIDARIETA’. In questa edizione oltre che a trovare i prodotti di ogni tipo e vini di alta qualità possiamo tutti insieme dare un aiuto concreto ai terremotati di Abruzzo e Marche che con coraggio invitati ad Abbiategusto sono venuti come rappresentanza di zone devastate, dove il terremoto non solo ha distrutto case, ma anche stalle e laboratori, lasciando famiglie intere sul lastrico.

Questa è storia vera che arriva dalla voce di Antonello Egizi il “caciaro” in abruzze che arriva dall’Abruzzo, originario di Capestrano entroterra abruzzese “colui che vende cacio” dove si vive di agricoltura . Attualmente si occupa di stagionatura e affinamento di formaggi e la sua azienda porta il nome di “forme d’Autore”.

Per contatti Cell. 3926146633 info@formedutore.com mail collegata ad un sito istituito appositamente per raccogliere tutte le richieste che vengono poi girate ai vari produttori.

Antonello mi racconta che sono stati invitati ad Abbiategusto dalla regione Lombardia, dal Comune di Abbiategrasso e dall’organizzazione di Freedot che ovviamente ringrazia sia da parte sua che a nome dei produttori della sua terra. Dopo un viaggio davvero disastroso sono riusciti ad arrivare per portare alla conoscenza di chi desidera gustare le loro produzioni, che hanno letteralmente raccolto dalle tante piccole aziende, che se sono fortunate, riescono a produrre poche cose nella loro casa altrimenti non avendo ne casa ne stalla e tantomeno il laboratorio sono completamente allo sbando. Quello che li rende unici è la loro grande dignità, come Antonello che al solo accennare al disastro della sua terra non può trattenere le lacrime.


Per questo il “caciaro” chiede se ci sono persone che vogliono investire nel loro territorio pe aiutarli a farli ripartire e in questo momento IO INSIEME A LUI VI CHIEDO DI PASSARE AGLI STAND CHE TROVATE ALL’INGRESSO DI ABBIATEGUSTO A SINISTRA DEL PUNTO INFO PER ASSAGGIARE I LORO PRODOTTI E MAGARI ANCHE ACQUISTARLI. L’AQUISTO CHE FARETE NON SARA’ ALTRO CHE DAR UN PEZZO DI MATTONE, PER RICOSTRUIRE UN PAESE ED UN’ECONOMIA DISTRUTTA. LI TROVERETE ANTONELLO CHE TANTO SI STA DANDO DA FARE E CHE SPERA IN UNA FOLLA DI PERSONE CHE POSSONO DAVVERO AIUTARE LA GENTE CHE LUI RAPPRESENTA E ACQUISTARE PRODOTTI DI ECCEZIONALE QUALITA’.

Davanti a tanta devozione non posso far altro che ringraziare di aver conosciuto una persona davvero eccezionale e che spero anche voi abbiate la voglia di fare la mia stessa esperienza e fare in modo che Antonello e chi con lui è arrivato ad Abbiategrasso, possano tornare a casa facendo un viaggio migliore ma anche produttivo per tutti loro.

Ringrazio davvero di cuore chi in mattinata ci ha aiutato a portare avanti questo progetto di solidarietà che spero possa essere recepito e divulgato in tanti paesi non solo della nostra regione a difesa di una tradizione secolare che appartiene alla nostra storia.
RINNOVO L’APPELLO PASSATE AGLI STAND PER ANCHE UN PICCLO ACQUISTO SOLIDALE, MA ANCHE PER CHI AVESSE L’OPPORTUNITA’ DI AIUTARE FATTIVAMENTE QUESTA GENTE A RICOSTRUIRE IL LORO LAVORO E LE LORO ABITAZIONI.
GRAZIE DI CUORE A TUTTI PER AVERMI LETTO CON PAZIENZA FINO IN FONDO
UN ABBRACCIO SINCERO A TUTTI. 
 




Lasciare un commento