venerdì 3 febbraio - Doriana Goracci

Ce l’abbiamo fatta il lupo italiano è salvo!

Ieri, 2 febbraio, il governo doveva varare la decisione presa dalla Conferenza Stato-Regioni il 24 gennaio e decidere se autorizzare o meno l'abbattimento controllato dei lupi: insieme ce l'abbiamo fatta, il provvedimento è rinviato, il nostro lupo italiano è salvo!

Al 2 febbraio 2017 quasi 195.000 le firme che abbiamo messo per la petizione SALVA IL LUPO

GRAZIE!

Doriana Goracci

«E' arrivato il rinvio del provvedimento di abbattimento dei lupi, per "studiare possibili alternative". Lo fa sapere il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, ringraziando "il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini per aver proposto e ottenuto dal ministro Galletti il rinvio del provvedimento". Oliverio, nei giorni scorsi era intervenuto con Bonaccini per esprimere la propria contrarietà al provvedimento che prevedeva l'abbattimento dei lupi. "Confermo - conclude Oliverio - la mia contrarietà a misure di abbattimento di questa specie protetta. Si tratta semmai di assumere iniziative diverse a tutela degli allevatori".

Da parte sua, il presidente Bonaccini, dopo aver incontrato questa mattina una delegazione di associazioni ambientaliste che chiedono il ritiro del Piano, aveva annunciato che avrebbe chiesto "a nome della Conferenza delle Regioni, in Conferenza Stato-Regioni" prevista oggi, di rinviare l'approvazione del Piano lupo e le misure che ne conseguono. Vogliamo approfondire la discussione. Credo che il ministro Galletti lo consentirà. Ci sarà così il tempo per approfondire meglio dal momento che ci sono alcune misure che rischiano di non essere convincenti".

E' un primo passo avanti per la salvezza dei lupi, dicono le associazioni animaliste Lav ed Enpa che questa mattina hanno incontrato il presidente Bonaccini, "il quale ha riferito che le Regioni non approvano il Piano Lupi e il documento sarà rispedito al ministro dell'Ambiente Galletti". Le associazioni esprimono "soddisfazione per questo primo risultato che conferma le posizioni etiche e scientifiche fermamente contrarie all'uccisione dei lupi". Le associazioni Lav, Lac Lipu, Lndc, Enpa e Animalisti Italiani "ringraziano le Regioni e l'opinione pubblica per l'attenzione dedicata a questa emergenza: la mobilitazione #cacciaunNO continua, manteniamo alta l'attenzione».

fonte Ansa




Lasciare un commento