martedì 11 luglio - Oggiscienza

Calciomercato: è possibile evitare incauti acquisti con analisi del DNA?

Sulla base di una semplice analisi del DNA, un'azienda garantisce una forma da campione dopo un breve allenamento e una dieta personalizzata.

da Sylvie Coyaud

Sail Stadefrance, Città del Capo; foto di Warren Rohner, Creative Commons

IL PARCO DELLE BUFALE – Nonostante le lezioni impartitele al bar sotto casa, la custode del Parco delle Bufale non capisce bene i motivi delle divergenze fra gli avventori che seguono il calciomercato. Le sembra di intuire che le prestazioni di alcuni calciatori non siano da serie A e che il Chievo abbia sottovalutato Kirilov e sopravalutato Gatto. O viceversa. Le opinioni variano, ma la previsione è unanime: i tifosi lo rimpiangeranno per l’intera stagione.

Nel caso qualche lettore concordi con la diagnosi e conosca l’allenatore del Chievo potrebbe segnalargli un clamoroso progresso della genetica sportiva e ginnico-nutrizionista. Per soli $299, la Soccer Genomics™ on line vende un test del Dna che in un campione di saliva identifica

i geni che hanno una relazione diretta con le prestazioni necessarie a un calciatore.

Un’interpretazione dei risultati, alla quale partecipano un genetista, un medico, un dietologo e un allenatore con “esperienze nelle grandi federazioni e club statunitensi ed europei”, viene poi riassunta con un “approccio individualizzato e olistico” in un report che in base all’età (a partire dai 4 anni) valuta

velocità, flessibilità, resistenza, forza, rischio di ferita o incidente

del soggetto, e come “liberarne il potenziale” grazie a una dieta e a un allenamento che

massimizzano la performance complessiva.

Entrambi sono spiegati con

un’abbondanza di particolari che facilitano il miglioramento misurabile

forse nel senso di facilitare la misura del miglioramento?

Il costo del report non viene specificato e la sua affidabilità pare scarsa agli esperti. Tuttavia le testimonianze di Elizabeth e Mary, mamme di futuri campioni, e la presenza nel Consiglio di Amministrazione di un esperto di nutri-genomica come il prof. Raymond Rodriguez, direttore della Global HealthShare Initiative, garantiscono che nel giro di tre settimane inizi la trasformazione da brocco in Beckham.




Lasciare un commento