martedì 18 luglio - Laura Tussi

Antifascismo e Nonviolenza con Comunisti in Festa - Cornaredo 2017

COMUNISTI IN FESTA dal 20 al 30 LUGLIO 2017. Centro Sportivo "Sandro PERTINI". via Dello Sport, 1 - CORNAREDO (MILANO)

 

ANTIFASCISMO E NONVIOLENZA con COMUNISTI IN FESTA - CORNAREDO 2017

 Venerdi 21- 07 - 2017 GAMBA de LEGN  --- in libreria Daniele Biacchessi presenta il libro: “ Una Generazione Scomparsa” con Alfredo Somoza. Sabato 22- 07- 2017 CIAPA NO ---- in libreria Maurilio Riva presenta il libro: “Se i Muri Potessero Parlare” la Storia dell’ Italtel. Domenica 23- 07- 2017  MODENA CITY RAMBLERS. Lunedi 24 - 07- 2017  VITO WAR al controllo del Mixer ---- in libreria Simone Rouge presenta il libro a fumetti sull’ Immigrazione. Martedi 25 - 07- 2017  STATALE 17 ---- MEZZO TONO --- in libreria Alessandro Braga intervista Vittorio Agnoletto sulla nuova riforma sanitaria lombarda. Mercoledi 26 - 07 - 2017  A R E A ---- in libreria Alessandro Pascale presenta il libro: “La Soie di Chatillon”. Giovedi 27- 07 - 2017 FRISER ---- in libreria dibattito su ANTIFASCISMO. Venerdi 28 - 07 - 2017   EL V and The GARDENHOUSE. Sabato 29 - 07 - 2017  G A N G ---- in libreria Laura Tussi , Fabrizio Cracolici e Alfonso Navarra presentano il libro “ANTIFASCISMO e NONVIOLENZA" Con Ademo Cervi e alla chitarra Renato Franchi. Domenica 30 - 07- 2017 GAIA e FABIO Band (liscio) ---- in libreria Gino Marchitelli presenta il libro: “Il Segreto di Piazza Napoli”

*******

Sabato 29 Luglio 2017 presentazione LIBRO:

Antifascismo e Nonviolenza

Libro di Alfonso Navarra e Laura Tussi

Prefazione di Adelmo Cervi

Contributi di Fabrizio Cracolici e Alessandro Marescotti

MIMESIS Edizioni

 

RIFLESSIONI DI DISARMISTI ED ANTIFASCISTI SULLA NONVIOLENZA EFFICACE IN UN MONDO IN PERICOLO

 

Raccogliamo, in questo succinto e rapido pamphlet, augurandoci di aver dato corpo ad una comunicazione sintetica ed efficace, alcuni nostri interventi svolti in comune nel corso degli ultimi mesi, a testimonianza - speriamo - di un fecondo dialogo tra la pratica antimilitarista nonviolenta “storica” e la pratica dell’antifascismo vivente che, secondo l’auspicio di Stéphane Hessel, in “INDIGNATEVI!”, “impara a percorrere il cammino della nonviolenza”.

Abbiamo il dovere di avvertire che vi sono alcune piccole modifiche agli articoli e agli interventi originari, che completano e precisano pensieri ed informazioni.

Questo dialogo pacifismo-antifascismo si è svolto in un contesto temporale nel quale, da “nonviolenti alter-globalisti” (ma anche “glocalisti”) in cerca di coerenza, quali siamo, eravamo prioritariamente impegnati nella comune campagna antinucleare di cui ora festeggiamo un sostanzioso e straordinario successo (...)

Il libro di Alfonso Navarra e Laura Tussi intende raccogliere, in Italia, l'incitamento del partigiano francese Stéphane Hessel, rivolto in particolar modo ai giovani: “La nonviolenza è il cammino che dobbiamo imparare a percorrere”.

Il testo è una riflessione e discussione di attivisti sociali impegnati nei movimenti di base contemporanei, che cerca di tradurre in concreto l'istanza dell'attualità della Resistenza storica al nazifascismo, anche con i suoi programmi sociali di economia alternativa, la quale era il cuore del bestseller Indignatevi!.

La nuova Resistenza - è l'ipotesi proposta - si realizza con l' opposizione, consapevole e organizzata, basata sulla forza dell'unione popolare, contro le minacce che attentano alla vita dell'unica famiglia umana.

Si tratta di sopravvivere a: guerra nucleare, sbocco inevitabile dei conflitti tra Stati nazionali armati; catastrofe ambientale da riscaldamento climatico; disastri sociali provocati dalla disuguaglianza finanzcapitalistica che scava un baratro tra lavoratori e gente comune e l'oligarchia parassitaria dell'1%.

“Prima l'Umanità, prima le persone”: la bussola valoriale rappresentata dal motto opposto agli imperanti: “Prima gli americani, prima i francesi, prima gli italiani, ecc”, dovrebbe sostenere la capacità di tutte le cittadine ed i cittadini del mondo a superare il “crinale apocalittico della Storia” che stiamo attraversando.

L'”indignazione” dei ragionevoli e dei miti, al servizio del rispetto per la vita, potrà garantire un futuro, ed un futuro migliore, basato sui diritti dei popoli alle risorse fondamentali della Terra (beni comuni) e sulla forza del diritto internazionale. 

La prefazione è di Adelmo Cervi, figlio di Aldo Cervi, uno dei sette fratelli assassinati dal nazifascismo. Il Libro propone contributi molto importanti di Fabrizio Cracolici, Presidente ANPI sezione di Nova Milanese (Monza e Brianza) e di Alessandro Marescotti, Presidente dell'Associazione ecopacifista PeaceLink - Telematica per la pace.




Lasciare un commento